Bitem non va in vacanza!

TUE 07 2018

Vi ricordiamo che gli uffici e la produzione di Bitem resteranno operativi per tutto il periodo estivo al fine di garantire ai nostri clienti qualsiasi servizio e fornitura.

Bitem non va in vacanza

Pigmenti coloranti Bitem PEP per conglomerati bituminosi colorati

SUN 07 2018

Un conglomerato colorato e ad alta visibilità permette di ottenere una pavimentazione dall'aspetto più gradevole, gestendo concretamente l’urbanizzazione e le relative aree ed offrendo allo stesso tempo maggiore sicurezza per tutti gli utenti stradali, soprattutto per quelli più deboli: pedoni e ciclisti.

Studi condotti nelle viabilità, progettate in diverse parti nel mondo, confermano che una corretta e funzionale progettazione delle infrastrutture viarie può realmente impattare positivamente nei confronti del corretto utilizzo delle aree urbane (e non solo), della sicurezza e nella riduzione dell’incidentalità.

Analizzando il comportamento degli utenti si è visto infatti che i conducenti sono molto meno portati ad invadere le aree colorate rispetto a quelle non colorate ed in generale a prestare una maggiore attenzione in prossimità di esse.

Quali sono quindi i campi di applicazione per il conglomerato colorato?

Piste ciclopedonali, corsie preferenziali per mezzi pubblici, corsie di emergenza, intersezioni, aree di sosta ed ogni altra situazione in cui si deve ottenere una pavimentazione che non sia d’impatto per l’ambiente.

 

Composizione della miscela, produzione e posa in opera.

La miscela è costituita dalla componente litica (pietrischi, graniglie, sabbia, filler), dalla fase legante (bitume di tipo tradizionale, bitume modificato, legante neutro COLORBIT) e dalla fase colorante (BITEM PEP).

La combinazione di questi materiali viene dosata e miscelata secondo le comuni operazioni che si adottano per la produzione di conglomerati bituminosi.

I pigmenti BITEM PEP vengono dosati direttamente nella camera di miscelazione ed hanno la peculiarità di fondersi in tempi brevissimi e disperdersi in maniera uniforme, donando così alla miscela un grado di omogeneità costante.

La fase di posa in opera segue tutte le normali fasi di stesa di un conglomerato bituminoso.

La colorazione e cromaticità finale dipenderà dalle componenti in gioco e tale resterà anche a distanza di tempo, perché i pigmenti sono progettati per resistere a tutti i fenomeni di invecchiamento e mutamento del colore, grazie all’elevata resistenza ai raggi ultravioletti.